ROUND 6 - ADRIA


ROUND 6 - ADRIA 15/07/2018

Easy 60
 La finale più incerta della giornata, con diversi piloti a contendersi vittoria e posizioni sul podio. Alla distanza è uscito Tommaso Santini che ha trionfato con poco meno di un secondo e mezzo su Samuele Leopardi -penalizzato di 3" per non aver rispettato la procedura di partenza e, quindi, classificato ottavo. A salire in seconda posizione è stato Andrea Calabrese con 72 millesimi di vantaggio su Andrea Pirovano, terzo.

La giornata del polesine appare come la preparazione della sfida finale di Siena: Tommaso Santini non lascia spazio agli avversari ed inizia ad incamerare punteggio sin dalle qualifiche grazie al tempo di 57”500 con 82 millesimi su Jiri Skopalik (CZE) ancora una volta il più veloce del terzetto ceco arrivato nel delta del Po’ per mettere un po’ di scompiglio tra gli italiani. Dietro di loro il terzetto bianco-nero-blu con Calabrese a precedere Leopardi e Massa, sesto Simone Principalli e poi settima Karolina Vancikova con Pirovano ottavo.

Regolare la partenza della gara di qualifica ma poi è il resto del primo giro che fa retrocedere Santini da primo a quarto mentre Pirovano decide di attaccare subito tanto è vero che stabilisce il giro veloce della manche al secondo passaggio in 57”732: peccato che faccia un fuori pista nel tratto misto proprio all’altezza del cambio di settore. Da nono al terzo giro finirà terzo dopo nove giri: quando si dice la cabala. Nel frattempo Calabrese non lascia spazio agli avversari con la sola eccezione di Leopardi che conduce al secondo giro ma poi dovrà vedersela con Massa e Skopalik per il resto della heat. Al settimo giro Santini corre un bel rischio quando entra in contatto con Massa al tornante sinistro della #4: il ragazzino della Frasnelli Kart riprende settimo per finire poi quinto mentre Massa deve accontentarsi della tredicesima posizione. Vince Calabrese davanti a Leopardi, Pirovano, Skopalik, Santini ed un tonico Leon Brunner.

Finale subito priva di Michael Villa che non prende il via mentre per la prima posizione è Calabrese che sfrutta la partenza al palo e conduce per un paio di giri cercando di mettere in difficoltà Santini: Tommaso lo supera e Andrea risponde almeno al quarto giro poi Santini decide di chiudere la gara a suo favore e se ne va inseguito vanamente da Leopardi penalizzato di tre secondi alla partenza. Il punto decisivo per i sorpassi rimane il tornante della cartiera per tutta la gara e tutte le posizioni soprattutto i due gradini del podio con il derby tra gli Andrea che vede Calabrese davanti a Pirovano per questa volta. Bella rimonta di Simone Principalli quarto alla fine con un +9 rispetto allo scacchiere di partenza grazie anche al giro veloce stabilito al settimo giro in 57”903 e quinto Filippo Massa. All’ultimo giro si agganciano invece alla sinistra della #7 Skopalik e Leon Brunner che finiranno rispettivamente nono e decimo lasciando spazio a Marco Barbaglia e Karolina Vancikova che precedono il penalizzato Leopardi (secondo sul traguardo).

Il tre volte vincitore Tommaso Santini è il nuovo capoclassifica insieme ad Andrea Pirovano con Calabrese di poco distanziato (due punti) ed altrettanto vale per Leopardi (-5 da Calabrese). Cambiano di poco le cose considerando gli scarti virtuali e quindi per i quattro protagonisti della stagione rimane per la settima gara di Siena l’imperativo di concludere davanti ai propri avversari.